MENU

SCHIAVA GENTILE

DOC 2015

Delicatezza è un termine spesso assente nel vino, aggiungetelo al vostro vocabolario di degustazione, è il descrittore ideale della schiava. Lo spirare della brezza mattutina intrisa del ricordo di lampone intessuto di mandorle.

Tipologia: Schiava
Età delle viti: 20 – 50 anni
Temperatura: 13 – 15 °C
Maturità ottimale: 2016 – 2018
Resa/ettaro: 85 hl/ha
Forma d'allevam.: pergola
Alcol: 12,5 %
Zucc. residui: 3,0 g/l
Acidità: 4,6 ‰

PROVENIENZA

La Schiava (dal latino „vernaculus“ per „nativo“) ha una lunga tradizione in Alto Adige e nel Medioevo era conosciuta come „Farnatzer“. Fino a pochi decenni fa, l‘80 per cento della superficie in Alto Adige è stata coltivata con Schiava. Nel frattempo, tale percentuale è scesa al di sotto del 20 per cento. Comunque la Schiava è ancora la varietà più coltivata nella regione.

ANNATA

L‘estate 2015 è stata caratterizzata da temperature superiori alla media e da scarsità di precipitazioni. Queste condizioni meteorologiche portavano a pensare a una vendemmia anticipata. Il caldo, invece, ha fatto rallentare lo sviluppo delle uve portandoci a una vendemmia nella media iniziata l‘1 settembre e terminata il 27 ottobre. La qualità delle uve portate in cantina da subito ci ha fatto intravedere il potenziale assolutamente promettente dell‘annata. I vini rossi hanno un armonico potenziale difficilmente comparabile con altre annate.

VINIFICAZIONE

Fermentazione sulle bucce con macerazione di una settimana a temperatura controllata di 24° C; fermentazione malolattica e invecchiamento di 4 mesi sulle fecce fini in vasche d’acciaio e in botti di cemento.

VIGNETO

Vigneti collinari con esposizioni da sud a est ed altitudine tra 230 e
350 m sul livello del mare. Calcareo, argilloso di medio impasto.

SENSAZIONI DEGUSTATIVE

– rosso rubino brillante
– fruttato, ciliegia e lampone, sentori di mandorla amara
– sapido e morbido al palato, di facile beva

ABBINAMENTI CONSIGLIATI

Vino anche da fuori pasto, si accompagna bene ad antipasti e specialità tipiche della cucina tirolese, speck e affettati, ma anche ad insalate estive e formaggi freschi.